Archivio della categoria Assovela

CHIAVARI: I VINCITORI DEL CAMPIONATO VELA D’AUTUNNO

20 settembre - Sabato 19 e Domenica 20 Settembre 2020 si è svolta a Chiavari la Coppa Giorgio e Lella Gavino, organizzata dallo Yacht Club Chiavari con il patrocinio del Comune di Chiavari, di Marina Chiavari e di Calata Ovest.
La manifestazione, che si è tenuta nelle acque del Golfo Tigullio, era aperta alle imbarcazioni d'altura delle classi ORC, IRC e Crociera. Anche in questa edizione si sono presentate al via numerose imbarcazioni, trenta per la precisione.
Purtroppo il tempo di questo fine settimana, afoso e poco ventilato, ha messo a dura prova la pazienza dei partecipanti alla regata. Le imbarcazioni nella prima giornata si sono comunque cimentate in una prova, caratterizzata da mare calmo e vento dai 6 ai 10 nodi proveniente da Libeccio. Domenica 20 settembre, invece, a causa della mancanza di vento e del temporale che si è poi verificato nel pomeriggio, la lunga attesa in mare di regatanti e giuria non è stata premiata e non è stato possibile effettuare altre prove.
La Coppa Challenge Giorgio Gavino, messa in palio dalla famiglia Gavino per l'imbarcazione che si aggiudica la vittoria nel raggruppamento ORC Overall, è stata assegnata a Che Stress 3, J122 di Giancarlo Ghislanzoni (YC Italiano), che strappa quest'anno la vittoria Overall al defender Capitani Coraggiosi 3, X-41 di Federico Felcini e Guido Santoro (YC Chiavari), piazzatosi al 2° posto.
Aria di Burrasca, di Franco Salmoiraghi (LNI Sestri Levante), si è aggiudicato la vittoria in Classe ORC2.
Nel raggruppamento IRC vittoria a Imxtinente di Adelio Frixione (YC Italiano).
In Classe Crociera 1° Gruppo si è aggiudicato la vittoria Catherine, di Massimo Bonfante (LNI Sestri Levante), nel 2° gruppo Hard Rock di Massimo Uggè (LNI Sestri Levante), che si aggiudica così la vittoria per tre anni consecutivi.
Nella Classe J80 vittoria a Jeniale Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante).
Classifica ORC - IRC - Crociera - J80
(YC Chiavari)

Nessun commento

PERSICO 69F CUP: 2 I FLYINGNIKKA IN REGATA

Malcesine, 21 settembre 2020 - Reduce da una prestazione sontuosa nel weekend alla 24 Ore di Le Mans - un decimo posto di classe, 14mo assoluto, ottenuto con una LMP2 Dallara dalle prestazioni inferiori rispetto alla concorrenza - il pilota ed imprenditore toscano Roberto Lacorte è pronto a passare dai 600 cavalli del prototipo numero #47 di Cetilar Racing, agli oltre 20 nodi di velocità "sfiorando l'acqua" dei Persico 69F, le veloci barche lunghe poco meno di 7 metri e dotate di foil.
L'appuntamento, il secondo della stagione, è in programma sul lago di Garda (Malcesine per la precisione), con la Persico 69F Cup ITAS Assicurazioni Grand Prix 2.2, tre giorni di regate, da domani fino a giovedì, nelle stesse acque dove a metà luglio, in equipaggio con i fuoriclasse Lorenzo Bressani ed Enrico Zennaro, Lacorte si era aggiudicato il primo, storico evento del neonato circuito.
Anche in questa occasione, saranno due i Persico 69F FlyingNikka in acqua, entrambi per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa: lo scafo numero 47 con vele blu, portato dal Vicepresidente ed Amministratore Delegato dell'azienda farmaceutica PharmaNutra S.p.A., affiancato da Bressani (fly controller) e Zennaro (randista); ed il numero 74 con vele verdi, con equipaggio formato dal timoniere Alessio Razeto, Lorenzo de Felice ed Andrea Fornaro, terzi nella prima tappa del circuito.
Per la prima giornata di regate, Roberto Lacorte sarà però sostituito al timone dal 28enne Ruggero Tita, gardesano, due volte Velista dell'Anno FIV, punta di diamante delle Fiamme Gialle e della Squadra Olimpica Italiana al lavoro per i Giochi di Tokyo 2021, con una lunga serie di successi nell'ambito del catamarano olimpico Nacra 17, tra cui un titolo Mondiale e due Europei, che gli valgono l'attuale primo posto nella ranking List mondiale di categoria.
Tita sarà quindi al timone di FlyingNikka 47 solo domani, in attesa che Lacorte raggiunga il team sul Garda per regatare il mercoledì ed il giovedì, ultimo giorno della Persico 69F Cup ITAS Assicurazioni Grand Prix 2.2, evento a cui partecipano 5 barche "volanti", capaci di raggiungere velocità eccezionali in full foiling, offrendo uno spettacolo che ha davvero pochissimi eguali nell'ambito della vela.
"Dopo le emozioni della 24 Ore, ho una voglia matta di salire a bordo di FlyingNikka per continuare a provare le sensazioni che mi hanno accompagnato nel weekend a Le Mans. Sono due contesti totalmente differenti, in antitesi per certi versi, ma hanno anche molti punti in comune, perché andare ad oltre 330 all'ora con una LMP2 sul rettilineo dell'Hunaudières e volare sull'acqua a 25 nodi con un Persico 69F, riesce a generare le stesse sensazioni. E la medesima adrenalina", spiega Roberto Lacorte. "Sono molto felice che un campione come Ruggero Tita possa far parte del nostro gruppo, e di questo lo ringrazio. Non vedo l'ora di poter tornare in acqua per confermare quanto fatto di buono due mesi fa, sempre sul Garda, quando abbiamo chiuso il primo evento del circuito con un primo e un terzo posto".


Nessun commento

SORI: OPTIMIST E LASER PER I TROFEI BONOMINI E DIVIZIA

Le previsioni meteo non prevedevano vento nel nostro golfo per entrambe le giornate del 12 e 13/9. Come solito abbiamo aspettato con costanza e sabato una leggera brezza ci ha consentito, grazie anche alla tempestività del comitato di regata, di portare a termine una prova e di riuscire quindi ad assegnare per la ventesima volta il Trofeo F. Bonomini "Checco", quest'anno vinto da Edoardo Pastorino del C.N. Ilva davanti al nostro Filippo Porcile, buon secondo. Nella categoria Cadetti, invece, il nostro Andes Gazos si è aggiudicato il primo posto!
Domenica, complice una brezza locale, le prove disputate sono state addirittura tre ed hanno quindi consentito l'assegnazione del 31° Trofeo Divizia ad Andrea Chiappe dello YC Italiano piazzatosi davanti al nostro Piero Cardone, buon secondo.
Foto su facebook I Zona FIV
Classifica Trofeo Bonomini Juniores - Cadetti
(CV Sori)

Nessun commento

CAMPIONATI GIOVANILI DOPPI: NACRA 15 – FINAL DAY

Concluso a Trevignano Romano, sul lago di Bracciano, il campionato italiano del catamarano giovanile Nacra 15 in equipaggio misto, con tre belle regate disputate grazie ad un vento da Sud sui 12 nodi.

Vincono il titolo i romani Giulia Sepe e Federico Romeo (CV3V), sempre al comando della classifica dal primo giorno. Sul podio al secondo posto salgono con un gran finale i compagni di club Carlo Centrone e Pietro Telesforo (CV3V), mentre al terzo troviamo Arto Hirsch e Elettra Orsolini (CDV Roma).

Nella top-5 anche Nicolò Atzori e Roberta Cerciello (WC Cagliari), quarti, ed Eleonora Tabussi e Francesco Focosi (LNI Ostia), quinti.

KINDER JOY OF MOVING E LA VELA GIOVANILE
Kinder e la gioia di essere bambini - Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini ed alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Non tutti sanno però che da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi ed a giocare.
Kinder e la gioia di muoversi - Per questo è nato Kinder Joy of moving: un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero. Il progetto coinvolge oggi più di 4 milioni di bambini, in oltre 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all'attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un'attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.

www.federvela.it


Nessun commento

CANOTTIERI GARDA: SQUIZZATO ORO NELLA 2.4MR AL CICO

Antonio Squizzato della Società Canottieri Garda si riconferma vincitore assoluto e paralimpico nella classe 2.4mR al Campionato Italiano Classi Olimpiche di vela (CICO), disputato nelle acque di Follonica (GR) dal 17 al 20 settembre.
Al secondo posto, medaglia d'argento per un altro tesserato della Canottieri, Davide Di Maria - Campione Mondiale 2019 della classe RS Venture ai Para World Sailing Championships - mentre al terzo posto si classifica Giancarlo Mariani (Liberi nel Vento). Davide Ballarini, atleta e coach della Canottieri Garda, si è posizionato al 5 posto in classifica.

"In questa stagione così particolare, il CICO era il nostro obbiettivo prioritario. Per di più la regata era Open, quindi con atleti paralimpici e normodotati insieme. Sono state delle prove molto combattute, soprattutto in partenza nelle quali abbiamo dovuto sgomitare per il titolo senza pensare alle differenze di classifica. - sottolinea Antonio Squizzato - La forte presenza in acqua di atleti Canottieri è stato motivo di orgoglio ed anche un supporto psicologico. Le condizioni in acqua non erano facili, da poco vento a due metri di onda con raffiche da 15 nodi. Vincere un oro assoluto è stato emozionante, ma ci siamo divertiti soprattutto dal punto di vista sportivo, Di Maria infatti mette un po' di pepe alla competizione e mi fa spingere di più per mantenere la posizione".

Antonio Squizzato ha svolto una gara impeccabile, scartando solo un secondo posto e rimanendo al comando in tutte le prove; Davide Di Maria ha totalizzato invece 1 primo posto, 4 secondi, 3 terzi posti, di cui uno scartato.

L'equipaggio composto da Matteo Barison (Fraglia Vela Malcesine) e Nicola Torchio (Canottieri Garda) ha conquistato il terzo gradino del podio nella classe 49er, totalizzando su undici prove, 2 primi, 2 secondi e 3 terzi e 4 quarti posti, arrivando alle spalle rispettivamente di Uberto Crivelli Visconti e Leonardo Chistè (Gr. Sp. Marina Militare, primi), e di Simone Ferrarese e Gianmarco Togni (Circolo Vela Bari, secondi).

Classifiche finali

Società Canottieri Garda Salò
Dal 1891 la Società Canottieri Garda promuove lo sport ed i suoi valori, avvicinando ogni anno centinaia di giovani atleti a diverse discipline: canottaggio, nuoto e vela ma anche tennis e triathlon. Le squadre della Canottieri partecipano alle principali gare agonistiche nazionali ed internazionali, con un crescente numero di successi. Oggi il circolo velico conta oltre mille soci, gestisce il porto privato Mauro Melzani di Salò, che può ospitare fino a 120 imbarcazioni, un polo sportivo con piscine, un parco estivo, palestra e studi di fisioterapia nonché un Tennis Club.
L'impegno della società è stato premiato dal C.O.N.I. con l'assegnazione della Stella e del Collare d'oro al merito sportivo, le massime onorificenze dello sport italiano.

Ufficio Stampa
Società Canottieri Garda Salò
www.canottierigarda.it


Nessun commento