Archivio della categoria Giovanni Soldini

Ratificato dal WSSRC il record tra Hong Kong e Londra

Il World Sailing Speed Record Council ha ratificato il record a vela tra Hong Kong e Londra realizzato tra il 18 gennaio e il 23 febbraio 2018 dal trimarano Maserati Multi 70. Lo skipper Giovanni Soldini e il suo equipaggio (Guido Broggi, Sébastien Audigane, Oliver Herrera Perez e Alex Pella) hanno impiegato 36 giorni, 2 ore, 37 minuti e 12 secondi per completare le 12.948 miglia del percorso teorico della Rotta del Tè, mantenendo una velocità media di 14,94 nodi. Secondo la cartografia, la distanza totale reale percorsa da Maserati Multi 70 è di 15.083 miglia, a una velocità media di 17,4 nodi.

Giovanni Soldini commenta: ”Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto. Anche se ci ha fatto qualche scherzo alla fine del percorso nel Nord Atlantico, Nettuno è stato della nostra parte, Maserati Multi 70 e il suo equipaggio hanno fatto una bella performance, il nostro record non sarà facile da battere.”

Il precedente record di 41 giorni, 21 ore e 26 minuti era stato stabilito tra agosto e settembre 2008 da Lionel Lemonchois e un equipaggio di nove persone a bordo del maxi catamarano di 100 piedi, Gitana 13, che aveva tagliato il traguardo dopo 15.312 miglia a una velocità media di 15,23 nodi.

 

Foto ©Pietro Masturzo

Nessun commento

Due mesi di cantiere per riportare Maserati Multi 70 in assetto volante

Questa mattina a La Trinité-sur-Mer, in Bretagna, Maserati Multi 70 è stato tirato fuori dall’acqua. Dopo 20.000 miglia di navigazione inizia un periodo di due mesi di cantiere per effettuare tutte le manutenzioni necessarie e per riportare il trimarano in assetto volante. Spiega Giovanni Soldini: “L’obiettivo principale è quello di varare il trimarano a maggio, di nuovo in modalità volante. Verranno messe in pratica le modifiche immaginate a Honolulu con il progettista Guillaume Verdier, cioè l’installazione di timoni nuovi con sistema di fusibile antiurto e il ripristino delle derive laterali con foil a L”.

Clicca qui per il video dove il progettista Guillaume Verdier spiega gli update sui foil.

Nessun commento

Arrivati a La Trinité-sur-Mer. Maserati Multi 70 in cantiere

Maserati Multi 70 è arrivato a La Trinité-sur-Mer, in Bretagna, questa mattina prima dell’alba. Un’ultima navigazione prima di tornare in cantiere, come spiega Giovanni Soldini: ”Siamo arrivati qui con un tempo da lupi, è stato un trasferimento molto duro ma anche questo è andato benissimo. Abbiamo passato Ouessant ieri sera verso le 20.30 poi il Raz de Sein e ci siamo ritrovati di nuovo a tirare bordi di bolina di notte per raggiungere la nostra destinazione. Questa mattina la barca e l’attrezzatura erano ancora coperte da lastre di ghiaccio. Dopo 20.000 miglia di navigazione Maserati Multi 70 andrà in cantiere per due mesi. Faremo lavori di manutenzione e alcune modifiche previste”.

 

Foto ©Pitsfoto

Nessun commento

Maserati Multi 70 Sotto la neve al largo di Cherbourg

Maserati Multi 70 ha lasciato Londra ieri sera per effettuare il trasferimento verso la Trinité-sur-Mer, nel Sud della Bretagna, prima dell’arrivo di una forte burrasca sulla Manica e l’Atlantico. Un trasferimento impegnativo come racconta Giovanni Soldini: “È una navigazione pazzesca. Siamo usciti dal Tamigi verso le 2 del mattino. Appena entrati nella Manica, abbiamo dato gennaker e randa piena e ci siamo lanciati a canna verso Ouessant. Dobbiamo girare la punta della Bretagna il più in fretta possibile perché domani mattina è previsto un rinforzo del vento da Est e dopo c’è un ulteriore peggioramento in arrivo. La temperatura è glaciale, ha nevicato per gran parte della notte e della mattinata. Tutto bene comunque a bordo, verso le 14 abbiamo passato Cherbourg e siamo a 140 miglia da Ouessant.”

Nessun commento

Arrivederci Londra

Un week end a Londra ed è già tempo di ripartire per Maserati Multi 70. Partenza prevista lunedì 26 febbraio in serata per una circumnavigazione della Bretagna prima del peggioramento delle condizioni meteo, come spiega Giovanni Soldini: ”Abbiamo individuato una finestra meteo per uscire da qui ed andare alla Trinité-sur-Mer. Partiamo quindi lunedì sera per una navigazione che dovrà essere molto veloce per cercare di arrivare prima del rinforzo del vento previsto per la giornata del 28 febbraio. Se non partiamo domani, rimaniamo bloccati qui per almeno una settimana. Dopo il 28 infatti le previsioni sono abbastanza infernali, con una burrasca in arrivo sulla Manica e tutta la Bretagna”.

Nessun commento