Archivio della categoria Bolina news

Prada Cup: comunicato il nuovo programma

Le fasi a girone eliminatorio della Prada Cup, Round Robin 3 e 4, si svolgeranno il 23 e il 24 gennaio e vedranno sfidarsi solo Luna Rossa e Ineos Uk Team. Il programma è stato modificato in seguito alla comunicazione da parte di American Magic di volere accedere direttamente alle semifinali, per avere il tempo necessario di eseguire le riparazioni alla barca, seriamente danneggiata dopo l'incidente del 17 gennaio. Tuttavia, per formalità regolamentare, dopo essersi sfidati sia Luna Rossa che Ineos dovranno partecipare ognuno a una “regata fantasma” contro American Magic; la gara verrà sospesa pochi minuti dopo la partenza e il Regatta Director potrà così assegnare il punto al team. A questo punto se il team inglese dovesse vincere la regata di sabato 23, visto l'attuale vantaggio per 4 a 2 su quello italiano, accederebbe direttamente alla finale e Luna Rossa sarebbe in semifinale contro American Magic; dunque italiani e inglesi potrebbero di comune accordo anche decidere di non disputare la prova di domenica 24 gennaio. In caso di doppia vittoria italiana, quindi pareggio 4 a 4, sarebbe invece il team tricolore a passare in finale perché il regolamento assegna un vantaggio a chi conquista l'ultimo punto.

Intanto gli statunitensi di American Magic sono al lavoro per riparare la barca, una corsa contro il tempo per essere in acqua il 29 gennaio, giorno di inizio delle semifinali. Patriot ha subito gravi danni allo scafo, ma a preoccupare è soprattutto la parte elettronica, come ha confermato Terry Hutchinson, skipper ed executive director del team. In aiuto degli statunitensi è arrivato anche il defender Emirates Team New Zealand, il team di casa è infatti quello che dispone di maggiori risorse e sicuramente potrà dare più supporto rispetto agli altri due sfidanti i quali tuttavia faranno la loro parte per aiutare a riportare American Magic in gara.

Nessun commento

La campionessa Bekatorou denuncia abusi sessuali

Un caso di molestie sessuali sta scuotendo la federazione della vela greca. La campionessa olimpica ellenica Sofia Bekatorou, medaglia d'oro nel 470 ai Giochi di Atene del 2004, ha rivelato di essere stata aggredita nel 1998 da un tecnico sportivo durante gli allenamenti per le Olimpiadi di Sydney. La velista, oggi 43 enne, ha dichiarato che la persona apparteneva alla federazione di vela greca e dopo averla invitata nella sua stanza d'albergo per discutere i preparativi della squadra avrebbe “compiuto un attto osceno”. La campionessa, che ha vinto anche una medaglia di bronzo nella classe Yngling alle Olimpiadi di Pechino ed è stata portabandiera della Grecia ai Giochi di Rio de Janeiro del 2016, ha parlato di questa vicenda durante un incontro on-line organizzato a metà gennaio dal ministero della Cultura e dello Sport ellenico. Nei giorni scorsi è poi trapelato che Aristides Adamopulos, vicepresidente dell'Hellenic Sail Federations e presumibilmente la persona indicata dalla velista, si è dimesso rinunciando anche al suo incarico presso il Comitato Olimpico ellenico. Il dirigente avrebbe comunque respinto ogni accusa, dichiarando che la denuncia della Bekatorou è falsa e diffamatoria.

Nessun commento

Addio a de Rothschild il banchiere velista

L'infarto è arrivato proprio quando il suo maxi trimarano Gitana sta sfrecciando nell'oceano Atlantico alla conquista del Jules Verne, il trofeo per il giro del mondo a vela più veloce. Il 16 gennaio è morto a Pregny (Svizzera) Benjamin de Rothschild, aveva 58 anni ed era presidente dell'omonimo gruppo finanziario franco-svizzero creato dal padre, un colosso che gestisce 173 miliardi di franchi. Appassionato di vela e automobili, aveva continuato a sponsorizzare la saga dei “Gitana” avviata dalla pro-zia Julia de Rothschild e dal padre che la crearono nel 2000 iniziando una lunga serie di partecipazioni in molte competizioni d'altura, dalla Route du Rhum alla Transat Jaques Vabre, dalla Rolex Fastnet ai Gran Premi Orma. Attualmente Gitana (32 m), condotto da Franck Cammas e Charles Caudrelier più un equipaggio di 4 persone, si trova al largo delle coste brasiliane ed è in vantaggio di 442 miglia sulla tabella di marcia di Idec Sport, il multiscafo che detiene il record del Jules Verne dal 2017 con il tempo di 40 giorni, 23 ore e 30 minuti.

Nessun commento

Prada cup. 3 giorno La scuffia di America Magic

20 nodi di vento e pioggia nel Golfo di Hauraki e gli Ac 75 volano. Vola Ineos Team Uk che nella prima sfida infligge un secco 1 a 0 a Luna Rossa (distaccata al traguardo di 18 secondi), vola letteralmente American Magic al passaggio dell'ultima boa nel secondo match: in vantaggio netto su Luna Rossa viene sollevata fuori dall’acqua a 40 nodi e precipita rovinosamente scuffiando. Indenni i membri dell’equipaggio, mentre non è ancora chiara l’entità dei danni subiti da Patriot che dopo l’incidente ha cominciato a imbarcare acqua. Nel momento in cui scriviamo i soccorsi stanno lavorando per stabilizzare la barca per riportarla a terra.

Salgono così a 4 i punti accumulati da Ineos Team Uk e a 2 quelli di Luna Rossa. Per American Magic oltre al danno della scuffia la beffa di un misero 0 nel tabellone.
 
In teoria le regate dovrebbero riprendere il 22 gennaio con l'esordio del terzo round robin e Ineos Team Uk contro Luna Rossa e American magic.
 
 

Nessun commento

Prada cup. 3 giorno La scuffia di American Magic

20 nodi di vento e pioggia nel Golfo di Hauraki e gli Ac 75 volano. Vola Ineos Team Uk che nella prima sfida infligge un secco 1 a 0 a Luna Rossa (distaccata al traguardo di 18 secondi), vola letteralmente American Magic al passaggio dell'ultima boa nel secondo match: in vantaggio netto su Luna Rossa viene sollevata fuori dall’acqua a 40 nodi e precipita rovinosamente scuffiando. Indenni i membri dell’equipaggio, mentre non è ancora chiara l’entità dei danni subiti da Patriot che dopo l’incidente ha cominciato a imbarcare acqua. Nel momento in cui scriviamo i soccorsi stanno lavorando per stabilizzare la barca per riportarla a terra.

Salgono così a 4 i punti accumulati da Ineos Team Uk e a 2 quelli di Luna Rossa. Per American Magic oltre al danno della scuffia la beffa di un misero 0 nel tabellone.
 
In teoria le regate dovrebbero riprendere il 22 gennaio con l'esordio del terzo round robin e Ineos Team Uk contro Luna Rossa e American magic.
 
 

Nessun commento