Archivio della categoria Bolina news

Cinque metri No-Stop: Ivan Dimov pronto al via

Di Ivan Dimov avevamo parlato nel numero di Gennaio del 2014 di Bolina. Il navigatore, bulgaro, ma residente in Italia da molti anni, aveva bussato alle porte della nostra redazione per presentare un progetto alquanto stravagante: completare il giro del mondo in solitario e senza scalo a bordo della più piccola barca che abbia mai tentato l'impresa: un Leisure 17 lungo appena 5,50 metri. (continua)

Nessun commento

Regate e feste a Livorno per la “Settimana Velica”

Sette giorni di regate con oltre mille velisti in gara su circa 600 derive e imbarcazioni, con 15 nazioni rappresentate e 9 circoli velici coinvolti nell'organizzazione dell'evento. Torna dal 20 aprile al 1° maggio la Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018, la seconda edizione di una coinvolgente manifestazione che ha origine nella regata del Centenario, celebrata nel 1981 per festeggiare il secolo di vita della prestigiosa Accademia, poi proseguita per oltre 30 anni con il Tan (Trofeo Accademia Navale) che dal 2017 ha lasciato il posto alla Settimana Velica.

Sono 15 le classi veliche che si affronteranno nelle acque livornesi (ORC/IRC, J24, Tridente 16, Optimist, Laser Bug, L’Equipe, Windsurfer, Star, Contender, Marblehead, IOM, 2.4 mR, Martin 16, J70) e ad aprire le gare dal 19 al 20 aprile saranno i J70 della Liv, la Lega Italiana Vela, per la prima regata di qualificazione al campionato italiano per Club. Tra le novità introdotte quest'anno, la prima tappa del Trofeo Kinder Optimist e la “Regata dell’Accademia Navale“, una gara d’altura di 604 miglia da percorrere in cinque giorni. Confermata invece la “Naval Academies Regatta”, la competizione internazionale che coinvolge le accademie navali estere di 23 Paesi, organizzata in collaborazione con il Circolo Velico Antignano e con la Lega Italiana Vela (LIV), consolidando il format della scorsa edizione che prevede l’avvicendamento in mare degli equipaggi il cui campo di regata sarà in prossimità della Terrazza Mascagni di Livorno.

Numerosi anche gli eventi collaterali, come il concorso “Il mare, le vele”, in collaborazione con “il Tirreno”, rivolto agli alunni degli Istituti primari e secondari della Regione o le regate per gli sportivi diversamente abili e le iniziative benefiche sotto l’egida della Fondazione Francesca Rava NPH Onlus e UNICEF. Previste anche visite guidate all'Accademia Navale e su Nave Italia, parate delle Accademie Navali, concorsi fotografici, eventi musicali e anche una “Ciclovela”, pedalata di 2 ore lungo i campi di regata a partecipazione libera e gratuita.

Nessun commento

Per il ponte del 25 in arrivo caldo anomalo

Durerà ancora oggi, 18 aprile, e anche domani, la bassa pressione relativa, in quota, centrata sul Sud d’Italia. Questa provoca attualmente, per contrasto fra masse d’aria, nuvolosità estesa al centro e formazioni temporalesche, molto più attive al Sud. L’aspetto più interessante, però, di questa Primavera è un incipiente apporto d’aria calda, rispetto al periodo, che inizierà a presentarsi nella notte del 23 aprile sul Mediterraneo centro occidentale per poi spostare l’asse del promontorio in quota leggermente verso Est: dopo una breve attenuazione al Nord – Nord Est nella prima parte di martedì 24, questo trasporto caldo riprenderà vigore nel pomeriggio dello stesso giorno  per avere, successivamente, la sua massima espansione nella notte (prima parte) del 25, rimanendo attivo al Sud durante la giornata. Il giorno 26 e 27 correnti fresche da Nord Ovest prenderanno il suo posto  apportando un peggioramento del tempo, più consistente al Nord. Condizioni di tempo buono, quindi, da venerdì fino al primo pomeriggio del 25, giorno in cui una nuvolosità alta e velata inizierà a presentarsi sull’Italia.
Gian Carlo Ruggeri
(meteorologo)

Nessun commento

Refitting e post-vendita allo Yare di Viareggio

Spazio al restauro, al refitting e ai servizi post-vendita allo Yachting After Sales and Refit Exhibition (Yare), rassegna internazionale che si svolge dal 18 al 21 aprile a Viareggio (Lu). Per questa ottava edizione è stata scelta una formula di esposizione “diffusa”, con i vari eventi ospitati all'interno delle grandi aziende nautiche della città toscana, tra i più importanti distretti del diporto italiano. Nei quattro giorni viareggini oltre ai cantieri produttori sono coinvolti capitani e ufficiali di grandi yacht, società che operano nel settore del brokeraggio, enti certificatori, società di gestione dei marina, nonché esperti della manutenzione e del restauro.

Un evento dunque che punta nello specifico alla filiera produttiva ed economica del diporto che parte dalla costruzione della barca, in particolare dei grandi yacht (settore nel quale l'Italia è leader mondiale), fino ad arrivare ai servizi, alla gestione e al mantenimento della stessa. Un appuntamento aperto a imprese e operatori che avranno occasione di incontrarsi in una serie di iniziative che comprendono seminari sulla nautica da diporto e l’economia del mare. Peri visitatori non manca poi la possibilità di visitare i cantieri dei distretti nautici toscani e di partecipare a diversi eventi sociali.

Nessun commento

Roma per 1/per2/per Tutti assegnati i premi

Con l'arrivo dell'ultima barca, l'Open 60 My Way di Michele Cassano, si è conclusa a Riva di Traiano alle 0,35 di domenica 15 aprile l'edizione 2018 della Roma per 2/per 1/per Tutti, con percorso dal porto laziale  all'isola di Lipari e ritorno. La Direzione di gara di questa dura transtirrenica salpata il 9 aprile dopo un rinvio di 24 ore per cattivo tempo (è la prima volta che succede in 25 anni di storia della regata) ha così potuto stilare le classifiche finali e procedere alle premiazioni domenica 15 nella piazzatta di Riva di Traiano.

Ad aggiudicarsi la vittoria overall  tra i “solitari” nella Roma per 1 è stato Andrea Fantini, protagonista di una cavalcata straordinaria sul suo Enel Green Power che lo ha visto secondo assoluto al traguardo, venerdì 13 aprile, preceduto solo dall'imponente Endlessgame, il Cookson 50 di Pietro Moschini in gara nella Roma per Tutti. A Fantini va quindi la Coppa Challenge dedicata a Paolo Venanzangeli, messa in palio da Cino Ricci, Giulio Guazzini e Luigi Aldini.
Nella Roma per 2 il primo posto in classifica è invece per Alberto Bona in coppia con Oris D'Ubaldo su Aigylon. Per Bona si tratta della seconda vittoria consecutiva visto che lo scorso anno si era imposto in solitario su Magalè.

A conquistare la vetta della classifica in Irc e Orc nella Roma per Tutti è poi stato O'Guerriero, il Comet 41S armato da Ciofani e Gallelli e condotto da Maurizio D'Amico che ha scavalcato “Endlessgame”, penalizzato dal rating per le sue dimensioni nonostante la vittoria in tempo reale. Secondo in classifica Muzika2, l'X-442 di Simone Taiuti seguito dall'Elan 400 Andromeda di Michele Manzoni in Classe Irc e dal J122 Vai Mo' di Vincenzo De Falco in classe Orc.
Nella Riva Per Tutti, la regata a percorso ridotto di 235 miglia che parte e arriva sempre a Riva di Traiano ma ha come boa l'isola di Ventotene ,la vittoria è adata a Sir Biss, il Sydney 39 di Giuliano Perego, che ha tagliato il traguardo l'11 aprile. In seconda posizione si è classificato Lolifast, il Sun Fast 3600 di Davide Paioletti e al terzo Guardamago, il Sun Odyssey 42i di Massimo Piparo e Luca Gialdroni.

Nessun commento