Archivio della categoria News

Giovanni Soldini prepara la nuova stagione sportiva: Maserati Multi70 in acqua a Lorient con una nuova livrea

Maserati Multi70 torna in acqua nel bacino della Base di Lorient, in Bretagna, completamente rimesso a nuovo. L’avveniristico trimarano – lungo 21,2 metri e largo 16,8 metri – è pronto per nuove sfide oceaniche che Giovanni Soldini affronterà in equipaggio. Progettato dallo studio VPLP (Van Peteghem Lauriot-Prévost) e ottimizzato da Team Gitana in collaborazione con Guillaume Verdier, Maserati Multi70 è una barca innovativa e sperimentale che rappresenta la nuova frontiera della vela. La sua caratteristica principale è quella di potersi sollevare sull’acqua appoggiandosi esclusivamente sui foil e sui timoni, riducendo drasticamente la superficie bagnata e aumentando di conseguenza le performance. Le principali modifiche apportate al multiscafo hanno riguardato sia i timoni, che ora hanno un profilo a T rovesciata con flap regolabili, sia soprattutto i foil, giunti alla terza generazione, che sono stati completamente riprogettati da Verdier e che hanno potenzialità ancora del tutto inesplorate. “Finalmente Maserati Multi70 è in acqua!”, commenta Giovanni Soldini da Lorient. “È una barca bellissima dopo che ha passato l’ultimo mese a rifarsi il trucco. Ad aprile, prima del cantiere, siamo riusciti a compiere qualche uscita giornaliera in acqua piana insieme al Team Gitana, abbiamo avuto ottime sensazioni e raggiunto velocità supersoniche. Ora è arrivato il momento di navigare in mare aperto con le onde oceaniche. È una fase molto delicata che ci permetterà di studiare le difficoltà del volo sui foil con mare formato, una sfida per noi molto interessante. Non vedo l’ora di affrontarla”.


--> link <--

Nessun commento

GIOVANNI SOLDINI E MASERATI: LA SFIDA CONTINUA CON UN TRIMARANO MULTI70

L’avventura sportiva di Giovanni Soldini e dei suoi partner continua con un’importante novità: nel biennio 2016-2017 il velista sarà infatti al timone di un trimarano Multi70, che si chiamerà Maserati Multi70, messo a disposizione da John Elkann.

Maserati rinnova l’impegno come main sponsor e rafforza così il legame con Giovanni Soldini e il suo Team iniziato nel 2013. Verrà affiancata anche in questa nuova stagione da UnipolSai Assicurazioni come sponsor del progetto. Fanno parte della squadra anche Ermenegildo Zegna, fornitore ufficiale dell’abbigliamento e Boero Bartolomeo per smalti e vernici per lo scafo.

Dopo i successi ottenuti nello scorso triennio con il monoscafo VOR70, Maserati Multi70 costituisce un rilancio del progetto agonistico, attraverso una tipologia di imbarcazione che rappresenta la nuova frontiera della vela: è una barca tecnologicamente innovativa, in grado di superare i 40 nodi di velocità.

“Dopo tre anni di soddisfazioni con Maserati VOR70 – dichiara Giovanni Soldini – nei quali abbiamo percorso almeno 100.000 miglia e abbiamo navigato nei cinque continenti ottenendo importanti risultati sportivi, è il momento di affrontare nuove avventure. Sono contento di intraprendere questa sfida con un multiscafo, Maserati Multi70. Da aprile abbiamo iniziato a conoscere la nuova barca facendo dei test in Bretagna. Non vedo l’ora di salirci a bordo.”

Multi70 Edmond de Rothschild è stato varato nel 2011. La grande innovazione tecnologica è frutto del lavoro svolto nel 2014 e nel 2015 dal centro studi di Team Gitana.

La sfida è supportata da Maserati, main sponsor che dà il nome alla barca e da UnipolSai Assicurazioni in qualità di sponsor. I fornitori ufficiali della sfida sono Ermenegildo Zegna per l’abbigliamento e Boero Bartolomeo S.p.A. che fornisce smalti e vernici per lo scafo.

 


--> link <--

Nessun commento

Maserati a Brisbane

Maserati è arrivata a Brisbane la mattina del 5 gennaio (ora locale) e si trova al Rivergate Marina in attesa di essere tirata fuori dall’acqua e sistemata in un cantiere.

Presto vi aggiorneremo sui futuri programmi sportivi di Giovanni Soldini. Stay tuned!

 


--> link <--

Nessun commento

Da Hobart a Brisbane

Maserati ha ripreso il largo. Il primo dell’anno, intorno alle 9.00 locali, il VOR 70 italiano è salpato da Hobart alla volta di Brisbane, in Australia.

A bordo, oltre allo skipper Giovanni Soldini, quasi tutto l’equipaggio che ha partecipato alla Rolex Sydney Hobart Yacht Race: Guido Broggi, Matteo Ivaldi, Francesco Malingri, Corrado Rossignoli, Carlos Hernandez, Oliver Herrera, Liz Wardley, Sam Goodchild.

Maserati ha finora percorso circa la metà delle 1064 miglia nautiche che separano Hobart da Brisbane.

 


--> link <--

Nessun commento

Rolex Sydney Hobart Yacht Race, ultima regata a bordo del VOR 70 italiano

“È stata una regata bellissima”. Così Giovanni Soldini appena sbarcato a Hobart daMaserati, subito dopo aver tagliato in quarta posizione il traguardo della 71a edizione della Rolex Sydney Hobart Yacht Race. “Maserati si è rivelata ancora una volta una barca solida, ha avuto un’ottima preparazione. Siamo riusciti a non rompere niente. E ottimo è stato anche l’equipaggio, affiatato e efficiente. In questa regata ci è successo un po’ di tutto. In partenza abbiamo agganciato sulla chiglia tre boe e almeno 50 metri di cima, abbiamo perso mezz’ora di tempo per liberarci. Gli altri concorrenti sono scappati via per una dozzina di miglia. Quando siamo ripartiti abbiamo deciso di fare la nostra regata, in tranquillità. E ci è andata molto bene. Abbiamo fatto un’ottima navigazione nella prima parte della regata, sia durante il passaggio del fronte, sia bolinando fino in Tasmania.
Siamo sempre stati in fase con i giri di vento e abbiamo fatto degli ottimi angoli, tanto che siamo riusciti a raggiungere e a ingaggiare un bel match race con Ragamuffin che è un 100 piedi. Purtroppo poi è arrivata un’alta pressione, Ragamuffin con 5 nodi di vento riesce a navigare a 10 nodi di velocità. Per di più, siamo stati inglobati in un paio di nuvoloni privi di vento. L’arrivo in Tasmania non è stato tanto favorevole per noi. Alla fine ieri notte siamo riusciti a passare al di là dell’alta pressione, a prendere il vento da nord e sotto spi siamo atterrati a Hobart. Dopo tre anni di giri per il mondo, la nostra avventura con il VOR 70 finisce qui. Sono contento di aver chiuso un ciclo in bellezza”.

Aggiunge Matteo Ivaldi, tattico di Maserati: “L’incidente alla partenza non ci ha demoralizzati, siamo riusciti a rimanere tranquilli e sereni, pensando che la regata era molto lunga. Abbiamo fatto un’ottima regata, peccato per lo stop forzato all’interno di una bolla senza vento. ”

Maserati ha tagliato il traguardo alle ore 11:54:33 locali (le 00:54:33 GMT, le 01:54:33 in Italia) percorrendo le 628 miglia che separano l’Australia dalla Tasmania in 2 giorni, 22 ore, 54 minuti, 33 secondi.


--> link <--

Nessun commento