Archivio della categoria Giovanni Soldini

Hong Kong-London – Maserati Multi 70 nel Golfo di Biscaglia

Maserati Multi 70 ha doppiato Capo Finisterre questa notte verso le 23 UTC. Durante la seconda parte della notte, l’equipaggio ha dovuto effettuare sei virate per aggirare la punta nord occidentale della Spagna ed entrare nel Golfo di Biscaglia. Sono dovuti andare prima verso Est per poter poi fare rotta verso Nord: il bordeggio di bolina contro il vento da Nord Est continua a largo della Galizia spagnola.

Secondo alcuni modelli meteo, il vento dovrebbe girare a Est nelle prossime ore mantenendo circa 20 nodi di intensità, questo potrebbe permettere a Maserati Multi 70 di seguire una rotta più diretta verso l’isola di Ouessant e la punta della Bretagna, che è a meno di 300 miglia di distanza. “Speriamo di arrivare la prossima notte a Ouessant”, commenta Giovanni Soldini, “e affrontare la Manica dove ci aspettiamo vento da Est anche molto forte”.

Dopo quasi 34 giorni di navigazione, alla classifica delle ore 9.58 UTC, il vantaggio di Maserati Multi 70 sulla tabella di marcia del detentore del record è di 1.472 miglia. Mancano 637 miglia (sulle 13.000 iniziali) all’arrivo a Londra, attualmente previsto nella mattinata del 23 febbraio.

Nessun commento

Hong Kong-Londra / Sempre di bolina al largo di Porto

Alle 9.31 UTC, Maserati Multi 70 si trova a una trentina di miglia al largo delle coste portoghesi, poco più a Sud di Porto. Capo Finisterre, la punta nord occidentale della penisola iberica, è 130 miglia più a Nord. Superato Finisterre, inizierà la traversata del Golfo di Biscaglia, altre 350 miglia per raggiungere la punta della Bretagna. Sempre di bolina con altri bordi da tirare per andare verso Nord.

Allo stesso rilevamento, fine del trentatreesimo giorno, il vantaggio di Maserati Multi 70 è salito a 1.444 miglia. Mancano 862 miglia fino a Londra.

 

Foto ©Pitsfoto

Nessun commento

Hong Kong-Londra / Ultime 1000 miglia per Maserati Multi 70

Dopo aver superato la latitudine di Gibilterra (36°N) questa notte, Maserati Multi 70 ha virato e iniziato a dirigersi verso le coste del Portogallo. Per lo skipper Giovanni Soldini e il suo equipaggio (Guido Broggi, Sébastien Audigane, Oliver Herrera Perez e Alex Pella) la navigazione dell’ultima parte del percorso del record Hong Kong-Londra si conferma di bolina, con venti contrari.

Commenta Giovanni Soldini: “Siamo a sole 1000 miglia della meta. In condizioni normali, con venti portanti, potremmo arrivare a Londra in meno di 48 ore. Però Nettuno ha deciso altrimenti ed è da diversi giorni che tiriamo bordi di bolina, prima lungo la costa africana, ora lungo quella europea. Passata la latitudine di Cabo de São Vicente, presto saremo sopra Lisbona e continueremo a bordi sino a Calais, con il vento in rinforzo fino a 25/30 nodi da Est quando saremo nella Manica”.

“Dobbiamo cercare di andare il più velocemente possibile”, continua Soldini, “perché più tardi arriveremo, più vento prenderemo; ma nello stesso tempo bisogna risparmiare il materiale e la barca che soffrono di più di bolina. La strategia è di navigare sotto costa, in modo da prendere meno mare e meno corrente. Poi bisognerà gestire bene le correnti della Manica. Nei prossimi giorni sono previsti coefficienti di marea alti e quindi correnti forti. Paradossalmente è peggio avere la corrente a favore e il vento contro perché genera un mare molto ripido e pericoloso. Bisognerà stare molto attenti”.

Dopo quasi 32 giorni di navigazione, alla classifica delle ore 6.56 UTC, il vantaggio di Maserati Multi 70 sulla tabella di marcia del detentore del record è di 1.375 miglia. Mancano 1.136 miglia (sulle 13.000 iniziali) fino all’arrivo a Londra, attualmente previsto nella mattinata del 23 febbraio.

Nessun commento

Hong Kong-London – Maserati Multi 70 Evitando i venti leggeri di Madeira

Il trentaduesimo giorno di navigazione a bordo di Maserati Multi 70 inizia alla latitudine di Madeira (33°N) e 140 miglia più a Est dell’isola portoghese perché, come spiega Giovanni Soldini, ”C’è una bolla con poco vento su Madeira, stiamo passando a Est di questa zona, anche un po’ di più di quello che consigliano i routage, così non dovremmo risentire troppo del calo del vento. Poi avremo bolina con vento medio forte fino alla Manica. Intanto qui è arrivato il freddo”.

Alla classifica delle 9.57 UTC, Maserati Multi 70 ha ancora 1.373 miglia da percorrere fino a Londra. 1.313 miglia il vantaggio sulla tabella di marcia del detentore del record.

Nessun commento

Hong Kong-Londra / Tra le isole Canarie e Madeira

Maserati Multi 70 è passato in mezzo alle isole Canarie questa notte e si sta avvicinando a Madeira, un po’ più di 200 miglia più a Nord. Secondo le previsioni, intorno alle isole portoghesi, ci sarà da negoziare un’altra zona di transizione con poco vento prima di entrare in un flusso di venti da NE che l’equipaggio dovrà risalire tirando bordi di bolina per proseguire fino alla Manica. Una situazione poco favorevole come spiegato dallo skipper Giovanni Soldini ieri sera.

Alla classifica delle ore 8.45 UTC, dopo quasi 30 giorni, Maserati Multi 70 ha ancora 1614 miglia da percorrere e 1.314 miglia di vantaggio sulla tabella di marcia del record.

 

Foto ©Pitsfoto

Nessun commento