Archivio della categoria Giovanni Soldini

Maserati Multi 70 termina la RORC Transatlantic Race in 6 giorni, 18 ore, 54 minuti e 34 secondi

Alle ore 06.54 34” UTC (02.54 locali), Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 tagliano per primi il traguardo della 5a edizione della RORC Transatlantic Race a Grenada, nei Caraibi, con un tempo reale di 6 giorni, 18 ore, 54 minuti e 34 secondi. Conquistano così il primo posto in Line Honours Multihulls (prima imbarcazione a tagliare il traguardo nella categoria multiscafi) e il secondo posto in classifica MOCRA (che tiene conto del coefficiente di rating, con un tempo compensato di 14 giorni, 23 ore, 32 minuti e 28 secondi). Il diretto rivale PowerPlay, il MOD 70 inglese di Peter Cunningham con skipper Ned Collier Wakefield, taglia il traguardo alle 07.40 12” UTC (con un tempo reale di 6 giorni, 19 ore, 40 minuti e 12 secondi, e un tempo compensato di 14 giorni, 20 ore, 18 minuti e 35 secondi).

A bordo di Maserati Multi 70, insieme allo skipper Giovanni Soldini, 6 velisti professionisti: gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer); gli spagnoli Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere); il francese François Robert (pitman).

Giovanni Soldini, pochi minuti dopo aver tagliato il traguardo, commenta: “È stata una regata super combattuta: per giorni e giorni abbiamo navigato a distanza ravvicinata e per ben tre volte ci siamo incrociati a vista nel bel mezzo dell’Atlantico. PowerPlay è un team molto forte che conosce bene la barca, per noi è stata un’esperienza fantastica: abbiamo avuto modo di fare mille prove, di approfondire e migliorare il modo in cui portiamo Maserati Multi 70. Abbiamo imparato moltissimo in questi giorni e siamo molto soddisfatti di questo risultato. Insomma, una regata dura ma entusiasmante!”

Fin dalla partenza Maserati Multi 70 ha navigato in assetto asimmetrico, con timone a T volante sullo scafo di sinistra e timone classico MOD sullo scafo di destra: durante il trasferimento verso Lanzarote il trimarano ha perso la pala del timone a T di destra.

Giovanni Soldini e il suo equipaggio partono da Lanzarote, Canarie, sabato 24 novembre, alle 12.00 UTC, allineati sulla linea di partenza insieme a PowerPlay e a 8 altri Team, con un vento di 9 nodi da SW. Sin dal primo giorno di regata, Maserati Multi 70 e PowerPlay si sono sfidati in un agguerrito duello: per le prime 36 ore i due trimarani non sono mai stati a più di 3 miglia di distanza l’uno dall’altro.

Tre ore dopo il via Maserati Multi 70 subisce un’avaria: calando il foil di destra, la cima del sistema di regolazione danneggia la parte superiore della capra, su cui fa leva. Il Team si mette subito all’opera e risolve il problema con una nuova laminazione.

Durante la notte tra domenica e il lunedì, Maserati Multi 70 fa rotta verso Sud per uscire dalla zona di alta pressione, con poco vento. PowerPlay, che con vento leggero riesce a navigare più velocemente, stramba dopo e guadagna qualche miglio di vantaggio. Da questo momento i due Team adottano due tattiche diverse: PowerPlay allunga i bordi a Ovest, mentre Maserati Multi 70 si dirige più a Sud. Allontanandosi dal centro dell’alta pressione, il trimarano italiano raggiunge prima il vento in aumento.

Lunedì 26 novembre il Team italiano raggiunge finalmente l’Aliseo, ma deve rallentare per un inconveniente a bordo: il tubo di una pompa di sentina si stacca e il trimarano imbarca una tonnellata d’acqua. Poche ore dopo il problema è risolto e l’equipaggio riparte con vento in poppa e una velocità tra i 25 e i 29 nodi.

Continua il match race oceanico tra i due trimarani, che vanno avanti incrociando le proprie rotte a poche miglia di distanza. Durante la notte tra martedì e mercoledì, il Team italiano, dopo una serie di strambate riuscite, guadagna molte miglia verso Sud. Maserati Multi 70 continua la sua cavalcata verso Grenada, con gennaker e randa piena e strambando sulle oscillazioni dell’Aliseo, fino a raggiungere, nella serata di giovedì, un vantaggio di circa 50 miglia all’incrocio delle rotte.

Nella giornata di venerdì, i due multiscafi iniziano la corsa finale: Maserati Multi 70 in rotta quasi diretta verso Grenada, PowerPlay con una rotta 70 miglia più a Nord, in un testa a testa ad alta velocità. In avvicinamento a Grenada, PowerPlay trova delle condizioni di vento a lui favorevoli non previste: il vento ha girato 20 gradi più a Nord, consentendogli di navigare per una rotta più diretta sul traguardo e di guadagnare molte miglia.

Maserati Multi 70 andrà ora in cantiere, per prepararsi al prossimo appuntamento sportivo: la RORC 600 Caribbean a febbraio 2019.

 

Foto ©RORC/Arthur Daniel

Nessun commento

Maserati Multi 70 taglia per primo il traguardo della 5a RORC Transatlantic Race

Alle ore 06.54 34″ UTC del 1 dicembre 2018 Maserati Multi 70 ha tagliato per primo il traguardo della 5a edizione della RORC Transatlantic Race percorrendo le 2995 miglia che separano Lanzarote da Grenada in un tempo reale di 6 giorni, 18 ore, 54 minuti e 34 secondi.

PowerPlay taglia il traguardo alle 07.40 12″, con un tempo reale di 6 giorni, 19 ore, 40 minuti e 12 secondi.

L’equipaggio di Maserati Multi 70 è composto da 7 velisti professionisti: a bordo del trimarano italiano, con lo skipper Giovanni Soldini, ci sono gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer); gli spagnoli Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere); il francese François Robert (pitman).

 

Nessun commento

Maserati Multi 70 a 277 miglia da Grenada. “Sarà un arrivo al fotofinish!”

Alle rilevazioni delle 22.00 UTC, Maserati Multi 70 procede a 27 nodi verso Grenada, a 277 miglia di distanza. Qualche miglio più a Nord, naviga PowerPlay a 26 nodi, a 264 miglia dall’arrivo.

Giovanni Soldini commenta: “PowerPlay ha un vento non previsto e totalmente diverso dal nostro. In questo momento riesce a fare rotta diretta verso il traguardo: sarà un arrivo al fotofinish!”

Nessun commento

Maserati Multi 70 sull’ultimo rettilineo per Grenada

Maserati Multi 70, alle 19.00 UTC, naviga a 340 miglia di distanza dall’arrivo, con un vento di 18 nodi di velocità da Est-Nord-Est.

 

“Siamo all’ultimo rettilineo verso il traguardo,” racconta Giovanni Soldini, “Maserati Multi 70 a Sud in rotta quasi diretta con Grenada, PowerPlay, più a Nord, dovrà fare 70 miglia verso Sud prima di poter puntare la prua sul traguardo: si sono voluti tenere molto laterali per sfruttare eventuali salti di vento. A bordo si lavora concentrati per arrivare il più in fretta possibile!”

Nessun commento

Maserati Multi 70 con 70 miglia di vantaggio su PowerPlay

Alle 08.00 UTC di oggi, Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini stanno per entrare nel settimo giorno di RORC Transatlantic Race e navigano con vento tra i 22 e i 25 nodi da Est a 530 miglia dall’arrivo. PowerPlay segue, a 600 miglia dal traguardo.

L’arrivo a Grenada di Maserati Multi 70 è previsto per la mattina (orario UTC) di sabato 1 dicembre.

Il trimarano italiano procede a una velocità tra i 23 e i 29 nodi, raggiungendo i 30 nodi nelle planate giù dalle onde. Giovanni Soldini racconta: “Il mare è steso e lungo e riusciamo a fare delle super planate, anche se stiamo navigando con angoli larghissimi e vento molto in poppa!”

“Stiamo navigando con gennaker e randa piena,” spiega lo skipper italiano, “tra poco faremo una strambata che dovrebbe portarci sulla layline per Grenada. PowerPlay si è posizionato una ventina di miglia più a Sud, ma dovrà scendere ancora anche lui. Ci stanno inseguendo da giorni e non mollano mai neanche un centimetro, sarà così fino all’arrivo!”

“Navigare con PowerPlay ci sta insegnando molte cose: dopo giorni di ricerche siamo riusciti a trovare un settaggio di Maserati Multi 70 con cui, con questo vento, riusciamo a scendere con lo stesso angolo di PowerPlay. In questi giorni ci stupiva sempre per la sua capacità di navigare così basso e così veloce.”

 

Foto © Mikel Prieto

Nessun commento