Archivio della categoria Giovanni Soldini

Giovanni Soldini riceve il Premio all’etica sportiva di MARetica a Procida

Ieri, venerdì 13 maggio, alle ore 19:00, alla vigilia della regata, Giovanni Soldini ha fatto scalo a Procida dove si è svolta la cerimonia di assegnazione del Premio all’etica sportiva istituito quest’anno da MARetica, la manifestazione che propone a Procida quattro giornate di sport e cultura per “ripensare l’uomo partendo dal mare” e che quest’anno tornerà sull’isola dall’8 all’11 settembre con un programma ricco di eventi nell’ambito di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022.

Il navigatore è arrivato sul trimarano Maserati Multi70 e ad accoglierlo erano Alessandro Baricco, presidente del Premio MARetica, gli organizzatori Domenico e Gianni Scotto e inoltre Eugenio Michelino e Renato Marconi, presidente e amministratore delegato del Marina di Procida, oltre al sindaco dell’isola Dino Ambrosino, all’assessore al turismo Leonardo Costagliola e al direttore di Procida 2022, Agostino Riitano.

A Soldini, la giuria di MARetica riconosce l’essenza del proprio principio ispiratore, “ripensare l’uomo a partire dal mare” con la seguente motivazione:

All’andar per mare Soldini ha dedicato 20 anni di regate, oltre 40 transoceaniche, e 2 giri del mondo in solitario, ma non in solitudine: il primo valore etico riconosciutogli dalla giuria è proprio quello di aver rifiutato l’estremizzazione egoica sempre all’erta sotto le spoglie eroiche di Odisseus o quelle tragiche di Achab. Che questo rifiuto si manifesti nella sua preferenza per la navigazione con equipaggio perché “più divertente” o nella sua costante preoccupazione per l’ambiente, è certamente la sua attenzione al mare come manifestazione dell’altro che nel 1994/95 lo porta ad intraprendere la sua prima circumnavigazione del globo in solitario su di una barca chiamata “Stupefacente,” costruita da ex-tossicodipendenti nelle strutture della comunità Saman di Latina. Ed è l’aiuto di un numero infinito di amici, conoscenti e operatori del settore che lo porta sulla linea di partenza di quella regata. Non ci può sorprendere perciò che la figura di Soldini sarà per sempre legata non solo alle sue tante vittorie ma anche e soprattutto al ricordo di quel 16 febbraio del 1999 allorquando strabiliò il mondo intero non esitando tra il rispondere alla “legge del mare” a scapito di quella dell’agone, andando in soccorso dalla velista francese Isabelle Autissier, naufragata nel Pacifico del sud.

Da allora il nome di Soldini si è continuato a legare tanto alla ricerca del superare sé stessi quanto a quella scientifico-ambientale, attitudini che gli sono già valse riconoscimenti quali la Croce al Merito della Marina, la nomina ad Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, e la Legione d’Onore francese. Ed è proprio l’ultimo impegno preso da Soldini all’alba della sua ultima vittoriosa regata transatlantica (RORC) nel gennaio di quest’anno che ha convinto la giuria ad assegnargli anche il premio MARetica. Senza interrompere la sua attività agonistica, Soldini ha messo il suo trimarano Maserati Multi70 a disposizione del Decennio del mare dell’UNESCO e lo sta trasformando in un laboratorio oceanografico per l’analisi dell’anidride carbonica presente nella superficie marina.

Nessun commento

Maserati Multi70 arriva a Procida per la Regata dei Tre Golfi

Prenderà il via domani, 14 maggio 2022, la 67esima edizione della Regata dei Tre Golfi, organizzata dal Circolo Remo e Vela Italia con il patrocinio della FIV e in collaborazione con Yacht Club Italiano, Reale Yacht Club Canottieri Savoia, IMA, ORC, UVAI, AIVE.

Maserati Multi70 e le altre circa 150 imbarcazioni iscritte alla regata partiranno in tre flotte scaglionate (alle 18:30 ora locale i multiscafi, alle 19:00 i MAXI, e alle 19:30 tutti gli altri) dalla rada di Santa Lucia sotto le mura di Castel dell’Ovo a Napoli, e leggermente corretti saranno anche i percorsi di gara: 250 miglia e boa a San Marco di Castellabate per i multiscafi; circuito classico di 150 miglia con boa a Li Galli per i monoscafi, e una riduzione ulteriore per gli yacht d’epoca che gireranno Ventotene anzichè Ponza. Per tutti l’arrivo sarà a Capri.
La flotta navigherà tra le isole dei golfi di Napoli, Gaeta e Sorrento nello spettacolo naturale delle isole di Procida, Ischia, Ventotene, Ponza, Capri e in corsa con Maserati Multi70 ci sarà Mana di Riccardo Pavoncelli con skipper Paul Larsen.

“Napoli è una città dal carattere unico, dove sono sempre felice di tornare e infatti la Tre Golfi è una regata a cui ho già partecipato in passato, ma per Maserati Multi70 è la prima volta e insieme a tutto l’equipaggio non vediamo l’ora di navigare in queste baie stupende, tra isole così straordinarie”, commenta Giovanni Soldini. Le condizioni meteo intanto preannunciano la prevalenza di venti leggeri: “Con poca aria, sarà una regata lenta e soprattutto tattica, siamo molto contenti di ritrovare Mana e come sempre ce la metteremo tutta”.

In questa regata, Giovanni Soldini sarà accompagnato da un equipaggio di 6 velisti: Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Alberto Riva, Gianluigi Ugolini.

Nessun commento

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi70 partecipano alla storica Regata dei Tre Golfi.

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi70 parteciperanno alla 67esima edizione della storica Regata dei Tre Golfi, organizzata tra le isole dei golfi di Napoli, Gaeta e Salerno dal Circolo Remo e Vela Italia con il patrocinio della FIV e in collaborazione con Yacht Club Italiano, Reale Yacht Club Canottieri Savoia, IMA, ORC, UVAI, AIVE.

Sono circa 150 le barche che si ritroveranno sulla linea di partenza, sabato 14 maggio, nella rada di Santa Lucia sotto le mura di Castel dell’Ovo a Napoli.
Alle 18:30 taglieranno il via i multiscafi che navigheranno su un percorso più lungo (circa 250 miglia con boa a San Marco di Castellabate). Un’ora più tardi il resto della flotta che correrà sul classico percorso di 150 miglia (Procida, Ischia, Ventotene, Ponza, scogli de Li Galli, Capri).
Maserati Multi70 partecipa alla Regata dei Tre Golfi per la prima volta. In questa regata, Giovanni Soldini sarà accompagnato da un equipaggio di 6 velisti: Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Alberto Riva, Gianluigi Ugolini.

Foto ©James Mitchell

Nessun commento

Maserati Multi70 in viaggio verso La Spezia con Hervé Barmasse

Completata la stagione sportiva ai Caraibi, Giovanni Soldini ha mollato gli ormeggi da Antigua per riportare Maserati Multi70 nel Mediterraneo, a La Spezia, dove avvierà il processo di trasformazione della barca con l’integrazione a bordo di uno strumento che misura la co2 presente nella superficie del mare. A sorpresa, per la traversata transoceanica, all’equipaggio si unisce Hervé Barmasse, il grande alpinista italiano appena tornato da una spedizione sul Nanga Parbat.

“Sono proprio contento che il mio amico Hervé sia qui” dice Soldini, “ha lo spirito giusto e sono sicuro che si divertirà molto. I nostri mondi sono più simili di quanto si possa immaginare e condividiamo l’amore per l’avventura nel rispetto dell’ambiente”.

“Con Giovanni ne abbiamo parlato per anni e finalmente ecco l’occasione di condividere questa esperienza fantastica. Per chi come me non è mai stato in barca attraversare l’oceano Atlantico ha il sapore dell’avventura. Chissà cosa mi aspetta. Inoltre con Giovanni, avrò la fortuna di conoscere la formula uno della vela e confrontare due mondi che, come penso, all’apparenza sono agli antipodi ma in verità si sposano perfettamente”, aggiunge Barmasse, che affronterà con Soldini la sua prima navigazione oceanica.

La rotta di circa 4000 miglia sarà il luogo per misurarsi con altri elementi, ma non solo. La confidenza con la natura più selvaggia, l’abbraccio con l’ambiente, il patto con le proprie passioni e la sfida ai limiti, accomunano i due grandi esploratori che insieme affronteranno questo viaggio speciale di scoperta e di incontro tra montagna e mare.

A bordo con Giovanni Soldini oltre a Hervé Barmasse navigano Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Matteo Soldini, e Gianmarco Sardi.

Nessun commento

Maserati Multi70 vince nella classe MOCRA in tempo corretto

Argo di Jason Carroll (USA) ha tagliato il traguardo della RORC Caribbean 600 aggiudicandosi la Multihull Line Honours e il nuovo record di velocità di regata con 29 ore, 38 minuti e 44 secondi. Maserati Multi70 di Giovanni Soldini è arrivato a soli 2 minuti e 13 secondi da Argo, ma ha vinto la classe MOCRA dopo la correzione del tempo. Terzo al traguardo è arrivato PowerPlay di Peter Cunningham. Multi50 Groupe GCA-1001 Sourires di Gilles Lamire è arrivato terzo dopo la correzione del tempo MOCRA.

Nessun commento