Archivio della categoria Giovanni Soldini

Maserati Multi 70 in vantaggio a Ovest di Guadalupa

Alle 6 locali (10 UTC), Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini corrono in prima posizione, a Ovest dell’isola di Guadalupa, a una velocità di 26 nodi, a meno di 300 miglia dal traguardo.

Dopo pochi minuti dalla partenza, avvenuta ieri alle 14 locali (18 UTC), Maserati Multi 70 ha superato il diretto rivale Argo e ha iniziato la sua corsa per recuperare la distanza che la separava dal resto della flotta, partita qualche ora prima.

Dopo qualche ora, intorno alle 19 locali (23 UTC), al passaggio a Ovest dell’isola di Saba, il Team del trimarano italiano conquista il comando della flotta e ora procede con 3 miglia di vantaggio sul MOD 70 americano Argo.

Inizia ora il passaggio più critico: a ridosso dell’isola di Guadalupa il vento cala, per cui Maserati Multi 70 rallenterà nella sua corsa verso il traguardo.

 

Foto ©Ted Martin

Nessun commento

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono partiti per la RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 sono partiti oggi alle 14.00 ora locale (18.00 UTC e 19.00 italiana) da Fort Charlotte ad Antigua per l’11a edizione della RORC Caribbean 600, la regata di 600 miglia intorno a 11 isole delle Piccole Antille, nei Caraibi, organizzata dal Royal Ocean Racing Club.

Sotto un cielo sereno, con 25 nodi di vento da Sud Est e onde fra i 2 e i 3 metri, Maserati Multi 70 ha tagliato la linea di partenza dietro al diretto rivale Argo, con skipper Jason Carroll, ma ha velocemente recuperato e dopo pochi minuti è passata in prima posizione.

In questa edizione della RORC Caribbean 600, Maserati Multi 70, che corre in assetto volante, competerà con il MOD 70 americano Argo nella nuova classe Multi/MOD 70. Il Royal Ocean Racing Club ha creato eccezionalmente la classe per i due trimarani, dopo che il Team italiano ha accolto la richiesta del Team americano di posticipare la partenza di qualche ora per permettergli di terminare i lavori di riparazione in seguito al ribaltamento avvenuto lo scorso venerdì durante una regata di allenamento.

Poco prima di mollare gli ormeggi, lo skipper Giovanni Soldini ha commentato: “Le condizioni metereologiche si confermano favorevoli, con un Aliseo molto stabile e ben sostenuto, che potrebbe permetterci di battere il record. La partenza ritardata non ci aiuta, ma il nostro obiettivo principale è fare una bella regata contro Argo e siamo contenti che siano riusciti ad arrivare sulla linea di partenza. A bordo di Argo c’è un Team fortissimo, con Brian Thompson, che si porta dietro tutta l’esperienza di Phaedo3, e François Gabart, uno dei velisti più forti del momento: sono sicuro che sarà una grande sfida”.

Obiettivo di Maserati Multi 70, oltre che la vittoria sul diretto rivale, è battere il record di velocità fissato da Phaedo3 nel 2016: 1 giorno, 7 ore, 59 minuti e 4 secondi.

Maserati Multi 70 e le altre imbarcazioni iscritte alla regata sono dirette verso Nord fino all’isola di Saint Martin, passando Barbuda, Nevis, Saba e Saint Barth, per poi fare rotta a Sud verso Guadalupa. Una volta doppiata l’isola, si tornerà verso Nord, toccando l’ultima boa al largo dell’isola di Barbuda prima di tornare ad Antigua verso il traguardo. Delle 75 imbarcazioni partite Antigua, il Maxi 72 americano Bella Mente si è ritirato ed è tornato in porto.

 

Foto ©Ted Martin

 

Nessun commento

Posticipata la partenza per i MOD 70 alla RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600.

Il nuovo orario di partenza sarà alle 14.00 ora locale (18.00 UTC e 19.00 ora italiana) per permettere al Team americano di terminare i lavori di riparazione dopo il ribaltamento avvenuto durante la Antigua 360 Race di venerdì scorso.

Il Royal Ocean Racing Club, comitato organizzatore della regata, ha chiesto a tutti i partecipanti della classe MOCRA (multiscafi) di ritardare la partenza e, non avendo raggiunto il quorum necessario, ha chiesto al Team italiano di creare una classe speciale per i due MOD 70.

Maserati Multi 70Argo faranno quindi una regata in Match Race non partecipando alla classifica in tempo compensato.

“Siamo contenti di poter permettere al Team di Argo di partecipare a questa bellissima regata” commenta Giovanni Soldini da Antigua, “e abbiamo deciso di accettare il posticipo della partenza perché siamo qui per misurarci sull’acqua con uno dei Team più forti al mondo, sono sicuro sarà una grande sfida”.

 

Foto ©Ted Martin

Nessun commento

Maserati Multi 70 pronta alla partenza di domani della RORC Caribbean 600

Partirà domani, lunedì 18 febbraio, alle 11.00 locali (15.00 UTC e 16.00 italiane), l’11a edizione della RORC Caribbean 600, organizzata dal Royal Ocean Racing Club. Alla regata, insieme a Giovanni Soldini e Maserati Multi 70, che corre in assetto volante, parteciperanno più di 700 velisti da tutto il mondo a bordo di imbarcazioni provenienti da più di 20 nazioni lungo un percorso lungo 600 miglia intorno a 11 isole delle Piccole Antille, nei Caraibi.

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 sono impegnati con gli ultimi preparativi, tra cui il monitoraggio delle previsioni meteo. I modelli indicano la presenza di un Aliseo stabile, tra i 16 e i 20 nodi, per quasi tutto il corso della regata. Giovanni Soldini commenta: «Negli ultimi giorni il vento arrivava da Sud Est, per cui il mare incontrava dei bassifondi che creavano delle onde molto ripide. Oggi il vento è girato più a Ovest e lunedì ci aspettiamo delle condizioni nettamente più favorevoli. Un vento sopra i 14 nodi e poca onda ci permettono di volare stabilmente, dandoci un vantaggio abbastanza marcato. Il passaggio più critico sarà a Sud di Guadalupa, dove il vento cala».

In dubbio la partecipazione del MOD 70 Americano Argo, con skipper Jason Carroll, diretto rivale di Maserati Multi 70, reduce da un incidente avvenuto venerdì al largo di Antigua. Durante una regata di allenamento in vista della RORC Caribbean 600, il vento è aumentato improvvisamente e il trimarano americano ha scuffiato. Il Team di Argo, con l’aiuto di Carlo Falcone, proprietario dell’Antigua Yacht Club Marina, è riuscito a raddrizzare il trimarano con l’albero intatto. «Sono stati molto in gamba» commenta Giovanni Soldini. «Erano vicini a un bassofondo per cui non si sono ribaltati a 180° e si è salvato l’albero, è stata una bella operazione».

Oltre a Maserati Multi 70 e Argo, sono 8 le imbarcazioni iscritte nella categoria dei multiscafi (MOCRA). A bordo di Argo, insieme allo skipper Jason Carroll, saranno presenti anche l’inglese Brian Thompson, ex skipper di Phaedo3, e il francese François Gabart, vincitore della Vendée Globe 2012-13.

Obiettivo di Maserati Multi 70, oltre che la vittoria nella sua categoria, è battere il record di velocità attualmente in mano a Phaedo3. Il trimarano americano nel 2016 ha tagliato il traguardo in 1 giorno, 7 ore, 59 minuti e 4 secondi.

Il percorso della RORC Caribbean 600, che parte e arriva a Fort Charlotte, ad Antigua, si snoda intorno a 11 isole nelle Piccole Antille. La rotta prevede il passaggio delle isole di Barbuda, Nevis, Saba e Saint Barth per arrivare a Saint Martin prima di fare rotta verso Guadalupa. Dopo aver doppiato l’isola, la flotta punterà verso l’ultima boa al largo di Barbuda prima di dirigersi verso il traguardo.

 

Foto ©Ted Martin

Nessun commento

Argo capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Argo e Maserati Multi 70 erano impegnati in una regata di allenamento in vista della RORC Caribbean 600 intorno all’isola di Antigua, nei Caraibi, quando il vento è aumentato improvvisamente.

Giovanni Soldini racconta: «Le condizioni continuavano a cambiare, stamattina c’erano raffiche fino a 26 nodi, poi per tutto il pomeriggio abbiamo avuto poco vento in poppa, sui 10-12 nodi. All’improvviso è arrivato un temporale con 25-27 nodi. Loro si sono fatti sorprendere in qualche modo e si sono cappottati a poca distanza da noi».

Nessun commento